FONDAZIONE

LA FABBRICA DELLA PACE

MOVIMENTO BAMBINO ONLUS 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

CONTATTI

SEGUICI SU:

  • Facebook Classic
  • YouTube Classic

© 2016 Fondazione Fabbrica della Pace Movimento Bambino Onlus .

Sede Legale: Via Giulio Caccini, 3 | 00198 Roma 

P. IVA 07183891006 - C.F. 97091160586

I Decaloghi di Maria Rita Parsi

IL DECALOGO DELLA PACE

 

Quali sono le proposte per educare alla Pace e per promuoverla ovunque?
 
Da chi, da cosa, con quali mezzi e strumenti si deve “ripartire” per potenziare i processi, individuali e collettivi, di pacificazione e di integrazione, necessari a rendere possibile, nel senso di civile, rispettoso, tollerante, equilibrato, culturalmente e artisticamente fecondo, socialmente umano, psicologicamente sostenibile, innovativo e creativo, a breve e nel tempo, il “meticciato” interrazziale, inter-etnico, interculturale, inter-religioso che rappresenta il futuro del mondo e si va, ovunque, determinando?


Ecco un decalogo fatto di riflessioni, suggerimenti, ipotesi, proposte, programmi.


Dopo i fatti di Parigi e di Bruxelles, dopo la strage di Lahore, in Pakistan, allorquando si contano, soltanto nel 2014, ben 37.400 attentati e, dal 2000 ad oggi, se ne elencano 14.000, è importante, a nostro avviso,  riflettere sui dieci punti del “Decalogo della Pace”, stilato per affrontare l’attivazione dei processi di Pace in famiglia, a scuola, nell'ambiente culturale e sociale in cui si vive, nel proprio Paese e nel mondo. Il “Decalogo della Pace” si rivolge non solo ai bambini ma, anche e soprattutto, agli adulti responsabili: genitori, insegnanti, educatori, operatori della comunicazione, della legge, della cultura, dell’arte, dello sport, della salute, della spiritualità.
E, ancora, agli amministratori, agli imprenditori, ai sindacalisti, ai politici, ai governanti.

"Secondo me la pace è un dono, ma non come tutti gli altri, un dono che si costruisce passo dopo passo e che parte da un sorriso.

Tutti dovrebbero avere questo dono e partendo dal sorriso faremo arrivare la pace a tutti.

Dal sorriso parte l'amicizia, che crea un legame speciale di cui il mondo ha bisogno. Quindi sorridendo creeremo amicizie, solidarietà che ci permetterà di sostenerci tra di noi nelle difficoltà che la vita ci presenta, ma che in realtà abbiamo creato noi, basti pensare ai conflitti tra paesi che vanno avanti da molto e che andrebbero assolutamente fermati.

Ecco perché ci serve un dono, da ricevere e tramandare, finché non arriverà a tutta la popolazione mondiale.

In conclusione, appena avrete tempo per distogliervi dai compiti da svolgere, uscite di casa e sorridete a chiunque vi capiti di incontrare, e inizierete con il progetto della pace".

Silvia Brancorsini, 10 anni

IL DECALOGO DELLA PACE

Maria Rita Parsi

Il Decalogo della Pace

PDF_downlaod.png

DECALOGO AD USO DEI GENITORI E DEGLI EDUCATORI PER LA CURA E LA GUIDA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DELLA  

Generazione “Z” a rischio Hikikomori

 

Decalogo
AD USO DEI GENITORI E DEGLI EDUCATORI PER LA CURA E LA GUIDA

DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DELLA  

Generazione “Z”

a rischio Hikikomori 

Maria Rita Parsi

Il Decalogo per la cura e la guida dei ragazzi/e della generazione Z a rischio HIKIKOMORI  

PDF_downlaod.png
 

Decalogo psicoanimatorio

per separarsi

1.    senza tradire se stessi
2.    senza rinnegare la propria storia di coppia o familiare
3.    senza strumentalizzare o perseguitare il partner
4.    senza coinvolgere i figli
5.    senza rinunciare ad amare ancora

IL DECALOGO DEL

LASCIARSI BENE

Maria Rita Parsi

ovvero

quando lasciarsi bene

diventa una risorsa.

Anche per i figli.

IL DECALOGO DEL LASCIARSI BENE

Il Decalogo del lasciarsi bene

PDF_downlaod.png

IL DECALOGO DEL POTERE POSITIVO

 

IL DECALOGO DEL POTERE POSITIVO

 potrebbe essere, per dirla in greco antico:

Παιδεια ες αιει

Ovvero: “La Cultura è Tutto”. Ovvero: “La Cultura è per sempre”. 

E nulla può e potrà cambiare, veramente, ed ostacolare ogni potere distruttivo se non verrà garantita a tutti la possibilità di usufruire della cultura umanistica e scientifica e, oggi, virtuale. Ovvero dell’unico irrinunciabile comune patrimonio dell’umanità. 

Il Decalogo del 

Potere Positivo

PDF_downlaod.png