FONDAZIONE

LA FABBRICA DELLA PACE

MOVIMENTO BAMBINO ONLUS 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

CONTATTI

SEGUICI SU:

  • Facebook Classic
  • YouTube Classic

© 2016 Fondazione Fabbrica della Pace Movimento Bambino Onlus .

Sede Legale: Via Giulio Caccini, 3 | 00198 Roma 

P. IVA 07183891006 - C.F. 97091160586

Eventi

Scopri i nostri eventi: tutti insieme per divenire Operai della Pace e costruire un mondo di uguaglianza e fratellanza.

Maria Rita Parsi: "La mia esperienza a Ginevra, come unico Membro italiano nella Commissione Onu per i diritti dei Bambini (da febbraio 2012 a febbraio 2017), mi ha fatto comprendere che, nei Paesi che hanno accettato di aderire alla “Carta dei diritti dei Fanciulli e delle Fanciulle” (New York 20 novembre 1989) se, con minore o maggiore fatica e, assai spesso, con gravi difficoltà, quei diritti, per i bambini, vengono fatti - pur se parzialmente - rispettare, lo stesso non vale altrettanto per le bambine."

È L'ORA DELLA PACE

Uno straordinario momento di incontro nel quale migliaia di bambini di tutte le etnie si sono ritrovati in Sala Nervi, Città del Vaticano, per incontrare il Santo Padre e lavorare con lui ad un grande sogno: costruire un mondo di Pace, tolleranza e accoglienza. 
Un antico proverbio africano, citato dal Santo Padre Francesco, recita: “Per educare un figlio ci vuole un villaggio.
L’obiettivo della Fondazione è proprio questo: ricomporre il “villaggio” a cui accenna questo proverbio. 


Tra testimonianze, musica e riflessioni, Papa Francesco ha accompagnato circa 7.000 bambini in una vera e propria “chiacchierata” sui temi della Pace, dell’Amore, dell’Accoglienza e dell’Integrazione.

Evento realizzato

in collaborazione con:

Il 20 febbraio si celebra GIORNATA MONDIALE DELLA GIUSTIZIA SOCIALE, istituita dalle Nazioni Unite nel 2007.

L’Onu invita gli Stati membri ad aderire e a dedicare la giornata alla promozione di attività volte allo sviluppo sociale.

La Fondazione Fabbrica della Pace scende in campo in occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA GIUSTIZIA SOCIALE

I bambini interrogano i grandi su pace e giustizia nel mondo