FONDAZIONE

LA FABBRICA DELLA PACE

MOVIMENTO BAMBINO ONLUS 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

CONTATTI

SEGUICI SU:

  • Facebook Classic
  • YouTube Classic

© 2016 Fondazione Fabbrica della Pace Movimento Bambino Onlus .

Sede Legale: Via Giulio Caccini, 3 | 00198 Roma 

P. IVA 07183891006 - C.F. 97091160586

GIACERE SOTTO LA RETE 

La Fondazione Movimento Bambino e la Fondazione Ferrero ritengono che occorra sviluppare un uso consapevole della rete, studiare con attenzione, codificare e proporre forme di regolamentazione e codici di comportamento da proporre a più livelli: dai fruitori (adulti e bambini), ai fornitori, alle organizzazioni socio-culturali e governative.


Per alimentare e diffondere una cultura del virtuale è necessario sviluppare una coralità di azioni e di interventi. Da qui la necessità di partire con il Convegno, patrocinato dall’Ordine degli Psicologi del Lazio, sostenuto dall’UNICEF e da “Telefono Arcobaleno”, a cui parteciperanno esperti di psicologia, di psichiatria, di neurofisiologia, di giurisprudenza, magistrati e sociologi, che rifletteranno insieme sull’incidenza massiva della tecnologia nella quotidianità, sui nuovi fenomeni legati alla rete, analizzando i new media, i problemi e i pericoli della rete, dedicando una specifica attenzione alle tipologie di net dipendenze e agli aspetti legati alle violenze e agli abusi compiuti attraverso il web.

 

"Giacere sotto la Rete" ha visto la partecipazione di Ospiti eccezionali tra i quali: Prof. Giovanni Bollea, Prof.ssa Maria Rita Parsi,  Sen. Maria Burani Procaccini, Sen. Anna, Dr.ssa Marina Polla de Luca, Dr Marco Strano, Prof. Tonino Cantelmi, Avv. Sandro Amorosino, Dr.ssa Patrizia Adamoli, Dr.ssa Angela Gangeri, Prof. Arrigo Pedon, Dr.ssa Marina Bellini, Prof. Giorgio Bressa, Don Fortunato Di Noto...

ARCHIVIO STAMPA
ARCHIVIO VIDEO

Il Convegno è stato intervallato, nei vari interventi, con pillole audiovisive che introducevano gli argomenti.

I passerotti non fanno rumore.
Essi abitano l’aria con un leggero battito d’ali.
Essi aspirano al nido al conforto del cibo e del calore.
Hanno morbide piume come morbido è il cuore
che scandisce nel loro petto il tempo del vivere.
Hanno voci così sottili ed incerte che il silenzio può contenerle
e quando piangono lasciano tracce di luce negli arcobaleni e nel vento.
Non fategli male.
La loro anima è l’anima del mondo

MARIA RITA PARSI 

Musiche di Massimiliano Forza

Progettazione video Cristina Donati, Giulio Curà

Io ti racconto perché tu comprenda
qual è il percorso dell’orrore umano.

Nel web può esserci colui che nell'immaginario collettivo è stato rappresentato dl così detto "uomo nero".

A “Song of Childhood”, di Peter Handke, seguono immagini di nativi digitali, di simboli, il linguaggio dei nostri tempi,